Archivi

Webmail Staff

Webmail Staff

*** MARTEDI’ 3 LUGLIO ***

GIRONE A

GLI AMICI DEL PIAZZ – BLACK SHEEP 78-70 (18-24, 39-47, 57-58) PIAZZ: Cristina Danese 7, Erika Francione 2, Valeria Lanari, Riccardo Berenato 10, Luca Furlanetto 10, Giorgio Garavaglia 25, Oscar Gugliotta 18, Francesco Tieghi 6. BLACK: Chiara Rossi 7, Veronica Minardi 13, Silvia Gottardi 12, Riccardo Ponzoni 2, Jessica Genta 22, Alessio Ippolito 5, Chuck Petridis 4, Giulio Tassinari 3, Jacopo Pellegrini 2.

Un’altra serata sotto la celebre luna piena binzaghese, un’altra serata con tripletta di partite su due campi. In apertura gli Amici del Piazz portano a casa la seconda vittoria sofferta in due giorni, in attesa di poter dispiegare tutto il loro potenziale una volta recuperati gli assenti (soprattutto Vendramini e Marcella Filippi): se la giocheranno con i Ragazzi del Boh Basta per il primato nel girone. Per i Black Sheep, cui non basta una prova straordinaria delle ragazze (54 punti a referto contro 9 per le avversarie), è al contrario la seconda sconfitta di misura in 2 gare, ma hanno giocato con le due “big” designate, e dunque possono ancora sperare nella qualificazione. Sono le “Pecore nere” a fare la partita nel primo tempo: Jessica Genta è scatenata nella frazione iniziale, in cui realizza 15 punti (sembra poter battere il suo record assoluto di 39, ma si placherà), e altri 5 ne aggiunge Silvia Gottardi, mentre i Piazz limitano i danni con un ispirato Garavaglia che domina in area e realizza anche una tripla in chiusura di 1° quarto. Nel 2° periodo Veronica Minardi raccoglie il testimone da Genta, segnando 11 punti, così non bastano Tieghi e Furlanetto ai Piazz, se non a impedire che i Black dilaghino. Nella ripresa però i Piazz cambiano registro in difesa (23 punti concessi dopo i 47 a metà gara) e i Black calano vistosamente nelle percentuali, pagando anche l’uscita per falli di Pellegrini e Ippolito già a inizio 4° periodo. Nel frattempo i Piazz hanno annullato il divario, con Gugliotta in evidenza, e ora sorpassano sul +4. La reazione dei Black è affidata ancora alle ragazze, che propiziano uno 0-7 per il controsorpasso. Ma poi i neri non segneranno più per quasi 5 minuti. Ne approfittano i Piazz per tornare davanti a 3′ dalla fine con un’entrata di Cristina Danese, poi risolve Garavaglia con due canestri su rimbalzo in attacco, stessa azione anche per Furlanetto in assenza di lunghi per i Black. Il parziale dei Piazz è di 14-0, solo allo scadere Chiara Rossi sblocca i suoi, ma ormai serve solo per la differenza-canestri in caso di 3° posto finale per i Black.

GIRONE C (in palestra)

BELLI FRESCHI – GRIMY 90-71 (24-17, 45-30, 64-53) BELLI: Claudia Bussola 12, M. Cristina Cotti 10, Eleonora Gariboldi 2, Valentina Gariboldi 16, Matteo Ballarate 15, Luigi Beretta 3, Luca Bergna 14, Giorgio Borghi 8, Marco Costacurta 6, Andrea Paieri 4. GRIMY: Stefano Moltrasio 5, Camilla Mariani, Noemi Frate 10, Laura Anzivino 3, Stefano Aresi 16, Roberto Tognacca, Gabriele Villa 15, Davide Colombo 19, Claudio Tognacca.

Ci si trasferisce in palestra per il secondo recupero di giovedì scorso: i Grimy, caricati da due vittorie, affrontano l’esame più duro contro i Belli Freschi ma vengono respinti seccamente. Ieri i Belli c’avevano messo un po’ a carburare contro gli Sturmtruppen, stavolta prendono subito in mano la partita, allungando in progressione nei primi 2 quarti, fino a toccare il massimo di +15 all’intervallo con Valentina Gariboldi in evidenza. Stile tradizionale dei Belli con gioco in velocità, 1 contro 1 costante e solidità della pattuglia femminile, che insacca 40 punti contro 13 delle avversarie. Nel 3° quarto i Grimy si riaffacciano un paio di volte a -10, ma sono puntualmente ricacciati indietro dai Belli (anche a -17). Allo scadere Villa sbaglia la tripla del -8, che avrebbe potuto dare più incertezza all’ultimo quarto. Ma i Belli paiono sempre in controllo. Solo a un paio di minuti dalla fine i Grimy risalgono a -8, provando a crederci almeno in parte, ma la risposta dei Belli è un 11-0 propiziato da Ballarate, che costa uno scarto finale severo ai Grimy, per i quali comunque la qualificazione sarà in palio nello scontro diretto con gli Sturmtruppen all’ultima giornata delle eliminatorie.

GIRONE B

PIZZA EXPRESS – I TROLLI 66-64 (24-13, 37-32, 49-50) PIZZA: Valentina Girardin 2, Lisa Bernini, Stefania Mandonico 8, Stefania Gatti 7, Alessandra Rigamonti 5, Omar Ventura, Mario Castelli 3, Federico Eleni 13, Dario Borroni 12, Vera Ponchiroli, Daniele Amadio 2, Pietro Fusella 14. TROLLI: Nicole Battaglia 5, Chiara De Ponti, Federico Ghirardi 6, Laura Colombo 7, Luca Chioda 20, Roberto Violati, Andrea Colombo 4, Francesco Cappellotto 4, Davide De Lorenzi, Chiara Ruggieri, Giada Carta 2, Simona Scarciello 6, Giorgio Bellotti 10.

Un canestro di Dario Borroni allo scadere rilancia i Pizza Express, che dopo il passo falso coi 9 Metri all’esordio dovevano assolutamente battere i Trolli per non finire fuori al 90%. Ora tutto è possibile nell’equilibrato girone B, dove anche i Vam Piri possono rientrare in corsa. Ritrovati quasi tutti gli assenti della prima partita (tra cui un Fusella reduce dalla vittoria nella finale italiana di “King of the Rock”, competizione di 1 contro 1), i Pizza sembrano avere tutta un’altra consistenza, e volano sul 28-13 a inizio 2° quarto. Ma poi si spengono, mentre i Trolli, con pazienza, rosicchiano punto su punto (in evidenza Bellotti), arrivando anche a -3 prima che Borroni ridia fiato ai suoi con un canestro sulla sirena dell’intervallo. A inizio ripresa, attacchi imballati su entrambi i fronti; i primi a sbloccarsi sono i Pizza, che si riportano a +9. Ma il rientro in campo di Chioda dà una scossa immediata ai suoi: il due volte campione della gara di tiro da 3 qui a Binzago realizza 9 punti nel finale di 3° quarto, compresa una tripla di tabella allo scadere su rimbalzo lungo da tiro libero sbagliato: è il primo vantaggio per i Trolli. L’ultimo quarto è un vibrante testa-a-testa in cui le due squadre si alternano continuamente al comando. I Trolli vanno anche a +4 (parziale di 3-16), ma Alessandra Rigamonti mette una tripla importante per ridare inerzia ai Pizza, che tornano avanti con un 7-0. L’equilibrio non si rompe: segnano Mandonico e Bellotti per il 62-62 e ormai manca solo 1’30″. A un tap-in di Fusella risponde Chioda ed è ancora pari a 1′ dalla fine. Sbagliano Fusella e Chioda, ultima palla per i Pizza a -13″. I Trolli hanno solo 1 fallo di squadra: ne spendono abilmente due, lasciando solo 3″ ai Pizza, ma non riescono a commettere il terzo, che sarebbe valso il supplementare, perché dalla rimessa la palla arriva a Borroni, che si gira e tira immediatamente, dai 5 metri: bingo sulla sirena e pericolo scampato dai Pizza.

Arbitri della serata: Camerino e Corsico (partite all’aperto); Rebosio F. e Bavera (partita in palestra).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>