Archivi

Webmail Staff

Webmail Staff

*** LUNEDI’ 2 LUGLIO ***

GIRONE B

IL CACHUCCHO DELLO ZIO – 9 METRI DI DIMENSIONE ARTISTICA 78-67 (20-21, 36-33, 52-48) CACHUCCHO: Bojana Tunguz 2, Selene Marulli 3, Maria Locatelli 9, Lalla Guidi, Nicola Vitale 7, Alessandro Mambretti 23, Valentina Gatti 8, Angelo Albani 11, Erik Bertolini 8, Alessandro Padova 7. 9 METRI: Elisa Ciani, Antonella Contestabile 11, Ilaria Guidi 7, Martina Ghiana, Sara Oliveri 3, Daniele Ronzoni 19, Marco Bassi 8, Davide Definti 19, Marco Penzo.

Luna piena su Binzago, programma pienissimo sul campo. Anzi, sui due campi, come a Wimbledon, perché per recuperare una delle due partite rinviate giovedì si gioca in quasi contemporanea all’aperto e in palestra. Naturalmente il grosso del pubblico preferisce accomodarsi sulle tribune all’esterno, allietate da una piacevole arietta dopo una settimana di gran secco. Si comincia con la seconda vittoria di fila del Cachuccho dello Zio, molto simile alla precedente contro i Vam Piri: allungo nel finale dopo 3 quarti in equilibrio. I 9 Metri, reduci dal colpo in rimonta sui Pizza Express, si confermano competitivi, pur con qualche assenza nella parte maschile; in evidenza Ronzoni e Definti che risopondono a Mambretti e Albani. Bello anche il duello al femminile tra Gatti e Contestabile. L’equilibrio si rompe all’inizio dell’ultimo quarto, quando con Definti in panchina per 4 falli i 9 Metri non sanno rispondere al cambio di passo del Cachuccho, guidato da Mambretti e Padova: +13 a 5′ dalla fine. Un paio di triple di Bassi riaprono parzialmente i giochi (70-64 a -1’30″) ma un pick’n'roll ben eseguito tra Mambretti e Gatti li richiude subito.

GIRONE A (in palestra)

GLI AMICI DEL PIAZZ – MONTENEGRO TEAM 70-64 (17-15, 32-28, 52-48) PIAZZ: Cristina Danese 6, Erika Francione 6, Valeria Lanari, Riccardo Berenato 2, Luca Furlanetto 24, Giorgio Garavaglia 13, Oscar Gugliotta 5, Francesco Tieghi 14. MONTE: Federica Vertemara, Gabriele Indraccolo 14, Stefania Polzoni 4, Andrea Buga 4, Fabio Vaiarelli 2, Marica Stefani, Alessandro Flego 2, Matteo De Simeis 2, Gabriele Michetti 13, Ermanno Guerra 7, Alessandra Calastri 10, Elena Brusati 6, Daniele Colzani.

E dal “campo centrale” ci si sposta in palestra, dove il Montenegro Team prova a sgambettare gli Amici del Piazz, sfruttando il maggior rodaggio visto che hanno già giocato e vinto ieri, mentre gli avversari sono al debutto stagionale e con la parte femminile completamente rinnovata dopo la scissione dai Pizza Express. Debutto a Binzago per Oscar Gugliotta, un passato in Serie A nonché da spettatore al torneo in altre edizioni. Assente invece il miglior marcatore maschile della storia del Memorial Mauri, Dario Vendramini, anche lui nel roster del team dedicato a Gabriele Piazzolla. Partita che non delude le attese, anche se con poche realizzazioni in un primo tempo che vede i Piazz chiudere avanti la frazione iniziale grazie a 3 triple a bersaglio, poi i Montenegro sorpassare fino a +5 in corrispondenza di un blackout offensivo dei Piazz, e infine Furlanetto rimettere al comando i suoi con un parziale di 11-2 prima dell’intervallo. La ripresa si apre male per i Montenegro, che scivolano a -9 e hanno il “leader” Flego azzerato dai falli. Michetti e Guerra però riportano a -1 i Monte, che hanno anche occasioni di agganciare, ma non le sfruttano, e l’asse play-pivot Tieghi-Garavaglia li respinge indietro. Tanti errori da entrambe le parti a inizio ultimo quarto, ma poi arriva il break decisivo per i Piazz, che sprintano a +13 verso metà periodo con un paio di contropiedi e molti tiri liberi. Si accende Indraccolo, che con 4 bombe riporta i suoi a -6, ma non basta. I Monte riescono comunque a limitare lo scarto, cosa che potrebbe tornare utile in chiave-qualificazione (curiosamente, in 4 partecipazioni finora, Flego e compagni sono sempre passati tra le migliori terze).

GIRONE C

BELLI FRESCHI – STURMTRUPPEN 97-84 (21-31, 45-43, 72-62) BELLI: Claudia Bussola 13, M. Cristina Cotti 2, Eleonora Gariboldi 7, Valentina Gariboldi 6, Matteo Ballarate 25, Luigi Beretta 13, Luca Bergna 17, Giorgio Borghi 8, Marco Costacurta 6, Andrea Paieri. STURM: Lara Borgonovo 2, Chiara Molteni 5, Marta Del Pero 5, Bianca De Teffè 4, Marco Giraldo 5, Massimo Barbisan 27, Emanuele Motta 9, Andrea Colombo 5, Elisa Colombo 8, Edoardo Gariboldi, Roberto Montagna 14, Roberto Molteni.

Le telecamere tornano sul “centrale”, dove Belli Freschi e Sturmtruppen danno vita a una delle partite più divertenti di questa edizione. Partono fortissimo gli Sturm, più caldi visto che sono già alla terza partita mentre per i Belli è l’esordio stagionale. Montagna imperversa, come anche i ’93 di casa Barbisan e Motta, e gli Sturm toccano anche il +12 in avvio di 2° quarto. In questa frazione, però, i Belli sfruttano la tradizionale solidità del loro reparto femminile, concedono solo 12 punti e sorpassano con un Ballarate che si presenta bene sulle scene binzaghesi, alle quali fa ritorno un’”istituzione” come Gigi Beretta dopo un’edizione d’assenza. L’equilibrio dura fino a metà 3° periodo, poi i Belli prendono decisamente in mano la partita, con un allungo a +10 prodotto da Ballarate e Claudia Bussola. All’inizio dell’ultimo quarto colpiscono anche Bergna ed Eleonora Gariboldi per il massimo vantaggio dei Belli sul +16. La reazione degli Sturm è affidata a Barbisan, che accende il pubblico locale con una schiacciata in contropiede, triple, stoppate, uno contro uno e ogni altro ben di dio. Ma i Belli segnano quanto basta per non consentire agli Sturm di avvicinarsi oltre il -6, poi riallungano nel finale. Gli Sturm si giocheranno le ultime chances di qualificazione contro i Grimy; per i Belli è solo l’inizio.

Arbitri della serata: Ioppolo F. e Di Ponzio (partite all’esterno); Rebosio F. e Bavera (partita in palestra).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>